Guida SEO: raccolta completa di trucchi per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca

Guida SEO: raccolta completa di trucchi per ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca

Questa è una raccolta di trucchi per ottimizzare il proprio sito per i motori di ricerca. Se seguite tutti questi consigli non vi assicuro che dopo un giorno sarete al primo posto su google, ma sicuramente aiuterà moltissimo.

  • Da fare prima di registrare un sito
    • Scegliere un nome di dominio che rispecchi l’azienda, il prodotto.
    • Scegliere un nome di dominio facile da ricordare, evitare i .biz .us che la stragrande maggionanza di persone non ricordano.
    • Scegliere un nome di dominio con qualche keyword (se vendete scarpe a verona il dominio scarpeverona.it sarebbe ottimo! NB esistono i domini di terzo livello es (http://www.portoni.tn.it
  • Dove registrare il vostro sito web
    • Se volete registrare un sito web gratuito o a pochi soldi consiglio sempre www.netsons.org perchè è gratuito e offre mysql php gratis. Altervista lo sconsiglio perchè offre troppe limitazioni (no banner al di fuori di quelli di altervista, query limitate, traffico limitato.
    • Se volete registrare un sito a pagamento consiglio netsons.org che con 10 euro vi offre tutti i servizi utili. Io ho registrato con dreamhost perchè me lo hanno consigliato in molti e in quel momento non era disponibile quello su netsons. Aruba.it io non ho mai avuto problemi su siti con poco traffico ma tanta gente si lamenta… Ci sarà un motivo?
    • Ovviamente se volete un sito serio, che funzioni e che sia meglio visto dai motori di ricerca dovete registrare un sito a pagamento altrimenti potrebbe essere definito spammer.
    • Se avete già intenzione di voler pubblicare il vostro sito per variati anni è sempre consigliabile registrarlo per più anni perchè google vede di buon occhio i siti con scadenza dopo molti anni.
  • Segnalare il vostro sito su
    • Google webmaster molto utile anche perchè ti indica dopo qualche mese di utilizzo il tuo posizionamento in base alle keyword.
    • Yahoo site explorer Yahoo è sempre il secondo motore di ricerca! Richede la registrazione.
    • Creare una sitemap e segnalarla a Google. Per info.
    • Creare un robots.txt e segnalarlo a Google. Per info.
  • Linkate il vostro sito su
    • Youtube.
    • Twitter.
    • Digg.
    • Facebook.
  • Cose da inserire nel layout del proprio sito
    • Se avete la navigazione del vostro sito fatta in flash o in javascript è buona norma mettere in fondo pagina una navigazione html e/o una sitemap così tutti i bot riescono a visitare tutte le pagine
    • Usare il meta tag description (spiegazione completa prossimamente).
    • Assegna sempre alle immagini un attributo alt (es: <img src=”img.jpg” alt=”descrizione significativa” />. Date una descrizione accurata in modo da avere la possibilità di poter comparire nella ricerca immagini di google. Inoltre permetti di capire anche alle persone ipovedenti che navigano grazie ai lettori automatici.
    • Rinominare il logo dell’azienda con nome-azienda-keyword.jpg (per i motivi sopraindicati)
    • Per i filmati-guide riscrivere il contenuto completo è uno strumento utilissimo, sia per l’usabilità che per il posizionamento; usate i meta-tag!
    • Create html e css che seguano gli standard W3C. Puoi usare questi strumenti: html e css
    • Usate un layout chiaro e leggibile, mettete in vista le informazioni che volete mettere in vista, fate in modo che l’utente arrivi a quello che cerca in meno di 5 click.
    • Mettete una casella di ricerca valida e funzionante.
    • Mettete in primo piano l’utente. Cercare di ottimizzare per i motori di ricerca a discapito dell’utente è controproducente. Se un sito è fatto bene, contiene informazioni utili, argomenti di qualità, sicuramente l’utente tornerà a visitarlo.
  • Cose da evitare assolutamente
    • Segnalare il proprio sito su circuiti di banner, scambio link ecc.. Andavano bene qualche anno fa… Al giorno d’oggi sono inutili.
    • Evitare servizi che mandano query automatizzate (web position gold ecc…) che tralatro sono spesso a pagamento.
    • Evitare il cloacking
    • Evitare di riempire le pagine con parole chiave ripetute all’infinito, possono avere un effetto positivo immediato ma a lungo andare diventa sicuramente controproducente
    • Evitare redirezioni automatiche del browser (usare gli htaccess).
    • Evitare sovraottimizzazione.
    • Evitare link nascosti.
    • Evitate assolutamente di imbrogliare i motori di ricerca in qualsiasi modo.

Post Simili

thumbnail
Offro invito a google wave ai primi 15 che commentano

Poichè sono uno dei fortunati ad avere accesso alla beta di google wave offro anch'io ai primi 15 che commenteranno questo post degli inviti google wave! L'importante...


thumbnail
Linux P2V Phisical to virtual – Convertire un server fisico in uno virtuale

Purtroppo vmware non ha ancora rilasciato un convertitore p2v (da macchina fisica a macchina virtuale) degno di quello per la piattaforma windows. Linux però ci da...


thumbnail
Installare google chrome su linux – ubuntu 9.04 9.10

Installarlo con wine non è così semplice ma per fortuna la comunità di linux ha creato un pacchetto di installazione che sfrutta wine ma è compilato in un pacchetto...


thumbnail
8 trucchi sql per wordpress

Questa raccolta di trucchi sql per wordpress è una guida contenuta in inglese sul sito smashinmagazine. Mi sono preso la briga di tradurlo e di renderlo disponibile su...


thumbnail
Css reset – Risolve i problemi di compatibilità Cross – Browser

Da quando l'ho scoperto fidatevi mi ha risolto molti problemi sulla stesura di siti web css-based. Cos'è in realtà questo css resetter? In pratica "ribadisce" tutte...


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Tags: , , , , , ,